Il peso della Tradizione

Ormai sono passati 8 mesi da quando ho deciso di dedicarmi a tempo pieno alla mia passione, abbastanza per iniziare a fare qualche riflessione su tutto il lavoro svolto fino ad ora come consulente. Guardandomi indietro non posso che essere orgoglioso per come sono andate le cose! So benissimo che non è stata solo la passione a portarmi avanti, ma anche l’aiuto di tantissime persone che hanno creduto in me e nei miei prodotti. E non parlo solo della mia famiglia, ma di tutti quelli che, senza alcun tornaconto personale, mi hanno dato la possibilità di esprimermi e dare forma al mio progetto. Ed è proprio sul rapporto tra 0059 e Modena, la mia città di origine, che convergono le mie riflessioni. Il mio passato da informatico mi ha lasciato in eredità, come deformazione professionale, l’abitudine di analizzare tutte le informazioni. Con il progetto 0059 offro servizio di gestione di eventi, di private catering, organizzo corsi di gruppo e privati in tutta Italia, facendo consulenze in tantissime regioni, addirittura in Campania che è da sempre patria della pizza. Ai miei One to One ho avuto persone dell’estremo Nord, del sud, austriache ed addirittura richieste da statunitensi e tedeschi che approfittando di un viaggio in Italia, colgono l’occasione per un corso, per poi portare l’arte bianca nella loro terra. …eppure di modenesi nemmeno l’ombra. Guardo e studio le pizzerie della mia città e i loro prodotti, sia rotonde che al taglio, poi apro i messaggi sul cellulare e continuo a vedere richieste da posti dei quali spesso nemmeno immagino l’esistenza. Ma finalmente a dicembre la svolta con il contatto da parte addirittura due concittadini. Ed è proprio durante l’ultimo One to One con Eddie (caro amico e titolare del Tattooga Bay, dal sangue Giallo/Blu da generazioni, Zeminian D.O.P. e non mezzo sangue come me, etc. etc.) che abbiamo cercato di approfondire l’argomento “Modena e la Tradizione”. Molti corsisti del centro e del sud oltre ai convenevoli sulla parte storica della città mi hanno fatto notare che girando Modena, le attività e i negozi hanno uno stile piuttosto retrò, che riporta un po’ agli anni ’80 e ’90. E sapete una cosa? Hanno ragione! Perché facendo mente locale, se ripenso ai miei viaggi in Lazio, Campania e altre zone diverse dalle nostre, devo dire che effettivamente in quei luoghi si percepisce una continua ricerca del cambiamento, di innovazione e di soluzioni più efficaci. Credo quindi di capire perché se accenni ad un modenese della nuova pizza ad alta idratazione, questi a malapena risponde, mentre se gli parli della classica pizza al taglio o dello Hot Dog del Tramezzino è probabile ti riempia di commenti e ti racconti su quanto fosse felice nel mangiarla durante l’immancabile vasca in centro. Il modenese è attaccato alle sue tradizioni, alle sue radici, proprio perché queste tradizioni funzionano. Una terra in cui tutto ha girato bene in passato e bene o male continua a farlo, che bisogno ha di rinnovarsi e cercare il cambiamento? Basti pensare che lo stesso Bottura fatica ad attecchire completamente nel cuore dei modenesi, figuriamoci noi figure emergenti quanto dobbiamo lavorare sul nostro territorio per avere credibilità! E non parlo solo di me, ma di altre figure ed amici del settore, come Davide Scappini, con cui collaboro da tempo. Sono certo che la nostra città è piena di talenti del genere. Io però i modenesi non li biasimo per questo attaccamento al passato, perché la nostra è una tradizione radicata, schiacciante, contro cui non si può vincere, ma soltanto abbracciarla completamente e lasciarsi guidare da essa.Non potrai mai sostituirla, è troppo forte, puoi solo cercare di esaltarla e rinnovarla. Io ci sto provando, con tutto me stesso. #innovatradizione

Vecchia Modena: Crema di Parmigiano, Tosone, Pancetta di Mora, Aceto Tradizionale 25 anni

Pizza Napoletana Vecchia Modena
Bunesma: Crema di Zucca, Porcini di Montagna, Crudo di Modena e Parmigiano
    Pizza Bunèsma Crema Zucca Porcini Prosciutto Crudo Parmigiano
Ringadora: Battuta bastarda di Lardo, Salarom Emiliano, Parmigiano di Vacche Bianche, e Aceto Tradizionale
Pizza Ringadora Battuta Lardo Pancetta Aceto Tradizionale
Lambruschi del Podere Il Saliceto. Anche loro prodotto Emergente fatto con passione e coerenza


Quando si parla di maiale , Modena risponde: Salsiccia Fresca e Guanciale 


Il Tramezzino ,con la Bunesma a proteggerlo